Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione Significato di Burca

Cos'è Burca:

Burca è un indumento tradizionale delle donne musulmane, in particolare degli afghani, ed è caratterizzato da una copertura di tutto il corpo, i capelli e il viso .

Tradizionalmente, i burqa possono essere neri o azzurri, oltre ad avere una piccola rete o uno schermo all'altezza degli occhi, in modo che le donne possano vedere.

Il burqa contemporaneo sorse intorno al diciottesimo e diciannovesimo secolo, inizialmente usato come status sociale dai membri delle tribù pashtun, senza alcun rapporto con la religione islamica.

Tuttavia, l'uso del burqa cominciò a essere considerato obbligatorio dalle donne in Afghanistan, poiché era considerato come un simbolo del regime dei talebani, che governava il paese tra il 1995 e il 2001.

Secondo l'interpretazione talebana del libro sacro musulmano, il Corano, gli uomini e le donne dovrebbero vivere con modestia e la massima discrezione mentre sono esposti in pubblico.

Scopri di più sul significato del Corano.

Anche dopo la fine del regime dei talebani, circa il 60% delle donne afghane continua a utilizzare il burqa, sia per tradizione che per timore di rappresaglie da parte dei piccoli nuclei di estremisti musulmani che rimangono nella regione.

Nel mondo occidentale, il burka ha assunto un significato peggiorativo, poiché è diventato un simbolo di sottomissione femminile nel mondo islamico.

In alcuni paesi, come la Francia, ad esempio, l'uso del burqa è stato vietato dal 2010.

Vedi anche il significato dell'Islam.

Tipi di veli islamici

L' Hijab o Hijab ("coprire" o "nascondere lo sguardo" in arabo) è il termine attribuito al "codice" di indumenti considerati standard e accettati dalla dottrina islamica.

Lo scopo principale dell'hijab è preservare la modestia, la privacy e la morale delle persone, in particolare delle donne.

Oltre al burqa, ci sono diversi tipi di abbigliamento tradizionalmente usati dalle donne, sia per motivi di sicurezza, religione o imposizione sociale.

niqab

Conosciuto anche come Nicabe, significa "maschera" in arabo. Questo vestito è comune nelle regioni in cui viene praticato l'Islam conservatore, che considera il volto della donna come una parte intima. L'intero corpo della donna è coperto, tranne che per gli occhi.

chador

Chiamato anche chador, significa "tenda" in persiano ed è considerato un costume tradizionale in Persia, storicamente legato ai gruppi sciiti. In questo vestito, tutto il corpo deve essere coperto, ad eccezione del viso. Di norma, le ragazze iniziano a usare xador a partire dai 12 anni.

Al-Amira

È uno dei modelli più accettati dalla maggior parte dei paesi islamici contemporanei. Questo capo è composto essenzialmente da due pezzi: un berretto e una sciarpa, che dovrebbero essere usati solo per coprire i capelli della donna. Al-Amira cominciò ad essere usato dopo gli anni '70 come risultato di una serie di proteste femministe per eliminare l'obbligo del nicabe.

Shayla

Come al-Amira, lo shayla è il frutto delle proteste delle donne contro le severe restrizioni imposte dall'hijab estremista. Lo shayla consiste solo nell'uso di un velo per coprire i capelli. Di solito è adottato dai musulmani che non indossano il velo, ma che lo fanno quando vanno in una moschea, per esempio

Messaggi Popolari, 2020

Categorie Popolari

Top